Per l’estate 2022 la parola d’ordine è
sperimentare, reinventare, rivisitare.

Stiamo parlando di tagli sia con ciuffo che senza, con chiome medie o lunghe , infatti la tendenza è abbandonare le rasature eccessive e far posto a lunghezze morbide, semi spettinate che richiamano la libertà dell’estate.

I tagli maschili fluttuano tra le due estremità della moda anni 80 e la moda anni 90, quindi significa che potremo vedere capelli che richiamano lo stile retrò del rock o lo spettinato naturale, non mancheranno i tagli con sfumature e ricci ribelli o frange cortissime.  

Il comune denominatore degli stili 2022 saranno ciuffi ribelli, naturalezza, e tanto movimento.

Ritorno al passato, tra mullet e tagli lunghi anni ’90

«Inoltre, vedremo il ritorno del classico mullet. Un taglio rock anni Ottanta, corto ai lati con le codine dietro molto leggero e destrutturato. Un po’ come quello scelto da Damiano dei Måneskin ad esempio. È un look forte, sempre più richiesto, divertente da creare, semplice da gestire e di grande personalità. E poi ancora tagli lunghi anni Novanta in stile Backstreet Boys, che abbiamo creato anche alla sfilata di Etro, con stile lucido spettinato».

Il mullet sta tornando prepotentemente…anche grazie al successo dei Maneskin che hanno dato visibilità al look di Damiano.

Tagli corti

«Infine corti sfumati, cortissimi ai lati, sopra, e in certi casi, quando attaccature e rose lo consentono, portati con frange create a forbice o a macchinetta».

Ispirazioni da saloni e passerelle.

Fissa subito l’appuntamento per il tuo nuovo look estate 2022!

Chiama ora, 045.542203
Unisciti al Gruppo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.